Le valutazioni da fare per scegliere la fideiussione assicurativa

By | 4 ottobre 2017

Quando si rende necessario o preferibile richiedere una fideiussione assicurativa, è molto probabile finire con l’essere interessati da una lunga serie di domande sottostanti un’unica, grande questione: quali sono i passi da effettuare per poter scegliere la migliore fideiussione assicurativa?

Vediamo dunque, in pochi passaggi, come scegliere una fideiussione assicurativa che possa fare al caso nostro, e come poterla individuare tra decine di offerte concorrenti con le quali potrebbe capitare di fare i conti.

Personalizzare il contratto

scegliere fideiussione assicurativaLa prima cosa che si renderà sicuramente necessaria è la personalizzazione del contratto. Fate cioè in modo di individuare una polizza assicurativa fideiussoria non standard, che possa essere declinata sulla base delle vostre effettive esigenze (e non il contrario!).

Fortunatamente, oggi giorno non è difficile trovare delle buone polizze fideiussorie assicurative in quasi tutte le compagnie di assicurazione. E questo è, contemporaneamente, un vantaggio e uno svantaggio: come poter scegliere la migliore polizza in una marea di alternative?

Per saperne di più, non potete che passare oltre!

Valutare i costi

Considerato che non dovreste incontrare difficoltà nel poter modellare il contratto di fideiussione assicurativa sulla base delle vostre preferenze, la valutazione della migliore polizza si sposterà sul fronte dei tempi e dei costi che bisognerà affrontare per poter arrivare a disporre dell’attesa polizza.

Per quanto concerne i costi, la concorrenza sussistente nel mercato delle fideiussioni assicurative ha fortunatamente determinato un appiattimento (verso il basso) degli oneri che occorrerà sopportare. In linea di massima, il costo di una fideiussione assicurativa dipenderà dalla tipologia della stessa, dall’importo e dalle eventuali personalizzazioni richieste, oltre che dalla sua durata complessiva.

Al fine di fornire un parametro di riferimento e di confronto, possiamo rammentare come un costo “medio” di una polizza fideiussoria assicurativa possa aggirarsi intorno a un tasso dell’1%, comprensivo delle spese di istruttoria. Naturalmente, non è raro trovare offerte più care di tale benchmark, o anche più convenienti. Chiedete a un broker qualificato per poter confrontare decine di offerte e individuare quella più economica, a parità di prestazioni.

Condividere i tempi

Un altro aspetto che vi consigliamo di valutare con attenzione è legato ai tempi di rilascio della fideiussione assicurativa.

Di fatti, può capitare di frequente che la fideiussione assicurativa abbia carattere di “urgenza” (si pensi alla possibilità di partecipare a una gara di appalto imminente). Ne consegue che la celerità con la quale la compagnia assicurativa vi fornirà il documento diventa un importante parametro di selezione dell’operatore al quale affidare le proprie esigenze di copertura assicurativa.

Anche in questo caso, però, c’è poco di cui preoccuparsi. Salvo qualche caso specifico, infatti, è possibile arrivare alla sottoscrizione della polizza di fideiussione assicurativa in pochissimi giorni e, comunque, entro 7-10 giorni dal momento della richiesta. Si tratta dei giorni utili alla compagnia assicurativa per poter ricevere la vostra documentazione, effettuare una istruttoria sul vostro merito creditizio e preparare i contratti.

Al fine di evitare di andare incontro a spiacevoli situazioni, vi suggeriamo comunque di chiarire i tempi con la compagnia, informandola su vostre eventuali urgenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *