I titoli azionari nel trading online

By | 26 febbraio 2017

Sebbene il concetto di trading online si riferisca ad una grande quantità di mercati, i titoli azionari rimangono senz’altro  tra gli assets più negoziati in assoluto, al cospetto di metalli, materie prime e altri beni molto particolari (molti broker trattano anche i Bitcoin) che soltanto ultimamente stanno acquisendo un’importanza sempre maggiore nel settore, senza tuttavia mettere in discussione la leadership di azioni e obbligazioni.

Nuovo approccio degli investitori ai titoli azionari

i titoli azionari nel tradingIl trading online in opzioni binarie e CFD ha letteralmente rivoluzionato, da pochi anni a questa parte, la concezione di investimenti in azioni, obbligazioni e altre tipologie di indici bancari. Chi specula, infatti, sceglie sempre più in massa queste vie senza dubbio più moderne, anziché optare per il mercato diretto esponendosi ad alte spese di commissione e tempi troppo lunghi per guadagnare da variazioni nel breve periodo.

Orizzonti ristretti che sono invece la base portante del trading online, attività che offre informazioni agli investitori (tramite una piattaforma ben precisa, con valori aggiornati in tempo reale in ogni istante) per aprire e chiudere posizioni di acquisto e vendita di titoli azionari nel giro di pochi istanti, speculando su strumenti derivati che replicano con esattezza il valore dei titoli e dei beni di riferimento.

I tipi di titoli azionari presenti nel trading online

I broker più forniti non lasciano certo a desiderare per quanto riguarda la possibilità di scelta dei titoli azionari da trattare, contando addirittura centinaia di azioni all’interno del loro sistema.

Oltre alle azioni e alle obbligazioni, molto diffusi sono anche gli ETF, veri e propri fondi azionari che consentono all’utente di investire in contemporanea su diversi indici relativi ai principali mercati internazionali.

Perché fare trading online con i titoli azionari

Dopo aver visto come si sia evoluto questo settore negli ultimi tempi, viene spontaneo chiedersi come mai gli investitori (anche con molta esperienza alle spalle) lasciano i più classici metodi di approccio ai titoli azionari, per emigrare verso il trading online e cominciare ad avere una concezione totalmente differente di investimenti in Borsa.

Una delle principali motivazioni sta nel fatto di poter esprimere diverse aspettative sui mercati azionari a cui ci si rivolge, almeno per quanto riguarda le opzioni binarie, che danno la possibilità di guadagnare quando ci si aspetta a breve un calo di valore nelle azioni (strumenti di tipo low) o un aumento (high), oppure scegliere di predire un range di valori per l’asset dopo un certo periodo (opzioni ad intervallo) o specificare un prezzo che il bene dovrà raggiungere entro il termine (opzioni touch).

Insomma, nulla a che vedere rispetto alle ormai superate contrattazioni di Borsa, dove gli strumenti a disposizione degli utenti erano miseri rispetto a quanto presente al giorno d’oggi nelle piattaforme di trading. Su http://www.investireinborsa.me/guida/principali-borse-mondiali.php potete trovare una guida ben fatta sulle principali borse mondiali.

Altro vantaggio del trading online è nella semplicità di agire, tra l’altro direttamente da casa, senza acquistare titoli azionari veri e propri (si parla, infatti, di derivati) e dunque evitando costi di commissione e procedure complicate. Basta, infatti, registrarsi presso un broker di fiducia, fare il primo versamento, scaricare un software e partire subito con gli investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *