Come si calcola la rata di un mutuo?

By | 14 febbraio 2017

Avete intenzione di acquistare la vostra prima casa, siete però totalmente digiuni di informazioni e vorreste sapere come verrà calcolata la rata del mutuo e a quanto ammonterà soprattutto, perché la dovrete pagare ogni mese, per tanti anni.

La scelta del mutuo più appropriato non è un’operazione semplice. Ci sono molti parametri da considerare, come prima cosa è necessario sapere l’ammontare della rata del mutuo offerto dalle banche, per dedurre precisamente la spesa a affrontare.

Quando si ha intenzione di chiedere un mutuo, è sempre consigliabile calcolare con un po’ di anticipo l’importo delle rate che si dovranno versare secondo i tempi stabiliti, ogni mese, ogni trimestre, semestre o ogni anno, per verificare se quella soluzione è idonea rispetto alla nostra condizione reddituale.

Come trovare un mutuo il più possibile adatto alle nostre esigenze?

calcola rata di un mutuoE’ necessario conoscere la cifra della rata che dovremo versare all’istituto bancario che ci ha riconosciuto il finanziamento per poter scegliere una soluzione di mutuo il più possibile vicina alle nostre esigenze. Come ottenere questo dato così importante? Ecco come si può calcolare la rata del mutuo.

In Italia, il piano di ammortamento più utilizzato da banche e  istituti finanziari è il ‘piano di ammortamento a rata costante’, un sistema che prevede rate di uguale importo per tutta la durata del finanziamento. La quota degli interessi è alta all’inizio, ma diminuisce progressivamente, mentre l’altro elemento che costituisce il finanziamento, la quota capitale, dapprima è basso ma cresce con il trascorrere del tempo.

Questo significa che c’è una convenienza minore in caso si voglia estinguere il prestito in anticipo, considerando che nel corso dei primi anni viene rimborsata una parte importante di interessi, ma che al momento dell’estinzione il capitale che si deve ancora risarcire è abbastanza elevato.

Per quanto riguarda il calcolo della rata del mutuo effettivo, per quello a tasso fisso i parametri per definire la cifra sono il capitale effettivamente richiesto e finanziato, il ‘TAN’ o tasso annuo di riferimento, lo spread stabilito dalla banca, la cadenza delle rate, la durata del rimborso. Con una formula matematica possiamo calcolare e determinare l’importo della rata stabilita da versare.

Questa stessa operazione matematica si complica in caso di tasso variabile, risentendo di fluttuazioni lungo l’arco di tempo previsto. In questi casi il piano di ammortamento iniziale viene sostituito da uno nuovo, elaborato considerando la mutazione dei tassi.

Sul web vi sono tanti siti che, grazie a dei software specifici, danno la possibilità di sapere l’ammontare delle rate, effettuando il calcolo online in modo automatico, fornendo i parametri richiesti.

Il calcolo della rata del mutuo partendo dai preventivi offerti dagli istituti di credito agli utenti che lo richiedono online, può essere complicato per chi non se ne intende. Basta in ogni caso utilizzare una calcolatrice per valutare i singoli preventivi in base ai tassi applicati e calcolare gli importi delle rate mensili previste dalle varie proposte di mutuo.

Come si calcola la rata di un mutuo?

Il calcolo della rata di un mutuo parte dal piano di ammortamento o di rimborso, stabilito in rapporto ad algoritmi precisi, da formule matematiche che calcolano l’importo di ogni singola rata in base a  parametri variabili stabiliti tra banca e cliente.

L’algoritmo viene fissato in base al tipo di piano di rimborso perciò si può avere un mutuo a rata costante, oppure in base ad altre formule, un mutuo a rata crescente e così via.

Ogni algoritmo utilizza dei parametri variabili fissati dal contratto di mutuo tra banca e cliente, e che determinano tutto il piano di ammortamento oltre all’importo delle rate. I parametri degli algoritmi sono i seguenti:

  • Il capitale finanziato
  • La durata del periodo di rimborso
  • Il tasso di riferimento
  • Lo spread
  • La cadenza della rata di rimborso

Ogni mutuo è caratterizzato da uno specifico piano di ammortamento, nella fattispecie il piano di rimborso del prestito erogato, con una descrizione minuziosa delle rate e della distribuzione della quota capitale per ogni rata, oltre che della quota interessi restituita.

Per avere un quadro dell’importo delle rate da pagare, si può calcolare la rata del mutuo con una formula matematica previo possesso e conoscenza di alcuni dati fondamentali che sono funzionali al calcolo dell’importo.

Riportiamo per completezza di informazioni questi dati:

  • ‘C’, il Capitale = importo del finanziamento,
  • il ‘TA’ = Tasso annuo del finanziamento espresso in decimali (0,05 = 5%),
  • i ‘PA’ = i periodi annui, il numero di rate che si pagano nell’anno.
  • ‘A’, = il numero di anni complessi previsti per il rimborso.

Per non impazzire se non si hanno particolari conoscenze ad abilità matematiche, visto che non tutti siamo esperti e pratici della materia, ci si può avvalere di siti web specifici che danno la possibilità di calcolare gratuitamente la rata del mutuo mediante  software appositi dall’interfaccia molto intuitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *